Birrai uniti per un Biggest Virtual Tasting.

Birrai uniti per un Biggest Virtual Tasting.

Vi voglio parlare di un evento che si è svolto in Danimarca, su iniziativa di Royal Unibrew, il secondo gruppo birrario danese, per valorizzare il proprio marchio e sostenere le vendite, coinvolgendo anche i “colleghi”.

Ma non è solo il successo e l’unicità dell’evento a rendere questa iniziativa interessante, è l’esempio positivo di una collaborazione, che in un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, ha dato buoni frutti.

Con la chiusura del settore horeca in tutto il Paese, quasi un terzo del mercato danese della birra è stato fortemente penalizzato, analogamente agli altri Paesi europei, incluso il nostro.

Il gruppo birrario danese Royal Unibrew ha deciso di non aspettare la fine della crisi e ha promosso un grande evento digitale nel quale ha voluto coinvolgere i birrifici craft..

Hanno quindi creato un’esperienza interessante rivolta ai consumatori in cui hanno beneficiato non solo i marchi del gruppo, ma anche 44 piccoli birrifici che hanno aderito all’iniziativa (in Danimarca i microbirrifici sono un centinaio).

È stata creata una piattaforma, la Denmark’s Biggest Virtual Beer Tasting per dialogare con i consumatori e promuovere un ritorno nelle vendite di birra.

Birrai sui social.

Tramite i social media, i consumatori sono stati invitati ad acquistare una scatola di degustazione contenente 12 birre artigianali da vari microbirrifici danesi (oltre ad alcune delle birre di Royal Unibrew), dando loro la possibilità di godere ed esplorare le birre in famiglia e con gli amici, nel rispetto delle regole.

Royal Unibrew ha fatto allestire come Studio un loro Brewpub di Odense, l’Anarkist, ed è stato utilizzato Facebook Live per trasmettere l’evento interattivo nel quale famosi cantanti e vari personaggi sono stati ospiti.

I birrai coinvolti nell’iniziativa hanno presentato le loro birre e gli spettatori sono stati invitati a porre domande e a fare commenti sulle birre degustate

birrai insieme per un'iniziativa rivolta ai consumatori

Inoltre, i consumatori partecipanti hanno potuto votare la loro birra preferita nella sezione commenti su un sito appositamente dedicato.

Le degustazioni virtuali hanno avuto un grande successo e, a grande richiesta, le degustazioni sono state riproposte per ben cinque volte.

Le cinque dirette con le degustazioni virtuali hanno raggiunto, solo sulle piattaforme di Royal Unibrew, oltre 1 milione di persone, oltre il 20% della popolazione danese sopra i 18 anni.

La degustazione dell’8 maggio si è svolta al famoso Tivoli Park di Copenhagen, grazie alla riapertura dei locali all’aperto, richiamando migliaia di persone.

Durante il lockdonw, il Virtual Big Tasting è stato in grado far entrare nelle casse dei microbirrifici più di 1,3 milioni di euro.

È stata un’ iniziativa molto interessante che dimostra come con la birra si possa, in alcune occasioni, unire grandi e piccoli produttori a lavorare insieme per un futuro migliore. Oltre ad avere avuto molta visibilità abbiamo ottenuto anche un’importante sviluppo delle vendite”, ha commentato Eddie Szweda, proprietario di Midtfyns Bryghus, titolare di uno dei 44 birrifici craft coinvolti nell’iniziativa.

Dammiunabirra.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »