Gran Bretagna: La Regina delle Torte Salate

Gran Bretagna: La Regina delle Torte Salate

L’affermazione che in Gran Bretagna si mangi male è un pessimo luogo comune.

Conoscere la storia, la cultura e l’origine di un popolo, secondo me, passa dalla cucina attraverso le papille gustative.

Innanzitutto la cucina anglosassone non è composta unicamente da pietanze importate dalle colonie, che facevano parte dell’impero di Sua Maestà l’Imperatrice Vittoria.

Nei pub più turistici, spesso, si può mangiare un ottimo riso al curry, oppure, dei piatti non meglio specificati con profonde note di spezie sconosciute al nostro palato, ma questi menù non fanno parte della cucina casalinga.

Il binomio Regno Unito e fish&chips è un grande classico, ma ho preferito scegliere le ricette di 3 torte salate, regine nella gastronomia anglosassone e che non possono mancare nel menù familiare.

Pasta Sfoglia Rapida a base di Birra

La pasta sfoglia per queste torte è comune a tutte le 3 preparazioni.

Ingredienti

  • 150 g di farina 00
  • Sale 1 cucchiaino da caffè
  • 100 g di burro
  • 40 g di acqua
  • 40 g di birra Pale Ale

Preparazione

In una planetaria impastate 30 g di farina con il burro, è meglio farlo con una frusta elettrica per evitare che il calore delle mani scaldi l’impasto.

Quando il burro avrà incorporato tutta la farina, mettetelo tra due fogli di carta forno e, aiutandovi con un mattarello, tirate la pasta in una forma rettangolare, poi mettetelo in frigo.

Usando sempre la frusta elettrica, nella stessa planetaria impastate il resto della farina con l’acqua, la birra e col sale, fino ad ottenere un morbido composto.

Infarinate la superficie di lavoro e stendetelo, col mattarello, in una forma rettangolare.

Dopodiché ponete il panetto di burro e farina al centro e pressatelo con fortemente.

Ripiegate le estremità laterali, della pasta, verso il centro in modo da ricoprire il burro e spianare fino a ottenere una lunga striscia verticale.

Mettete questa striscia in orizzontale e ripiegate i lati corti verso il centro, quindi, piegatelo nuovamente a metà.

Avete, così, fatto il primo giro di sfoglia.

Schiacciando sempre dal basso verso l’alto stendere la pasta come al punto 5 e proseguite fino al punto 6 per altre quattro volte.

Fra un giro e l’altro, mettete la sfoglia in frigorifero per dieci minuti ogni volta.

Finiti i quattro giri riponete il panetto di pasta, a raffreddare, nel frigorifero per almeno un’ora.

Dopodiché potrete stenderla per comporre e cucinare la vostra torta.

Steak & Kidney Pie

Ingredienti per 4 persone

  • 100 g di burro
  • 2 cipolle
  • 1 carota grande
  • 2 foglie d’alloro
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 cucchiaio di senape inglese in polvere
  • 400 g di manzo da stufare
  • 2 rognoni di vitello o di agnello
  • 200 ml di birra Strong Ale
  • 200 ml di buon brodo di manzo
  • Sale e pepe nero a piacere

Preparazione

Il giorno prima di preparare la torta tagliate la carne in cubi di 2 cm, pulite e affettate a dadini i rognoni.

In una pentola grande mescolate la senape in polvere con la birra e portatela a bollore, quindi spegnete il fuoco e immergetevi la carne e i rognoni.

Coprite e lasciate marinare per 24 ore.

Affettate sottilmente le cipolle e lavatele abbondantemente con acqua fredda.

Tagliate a cubettini la carota.

In un largo tegame antiaderente fate sciogliere ¾ di burro, quindi aggiungete le cipolle, la carota, le foglie d’alloro e fate rosolare bene per 15 minuti, mescolando spesso.

Quando la verdura sarà ben appassita, con una schiumarola toglietela dal condimento caldo e mettetela da parte.

In un tegamino tostate, leggermente, la farina setacciata questa cottura della farina farà sì che non formi grumi.

Scolate il manzo e i rognoni dalla birra e mettete tutta la carne a friggere nel condimento caldo, quando apparirà una leggera crosticina, unite la farina tostata, il sale e amalgamate tutto.

Cuocete ancora per qualche minuto poi aggiungete le verdure che avevate tenuto a parte.

Unite il brodo e abbassate la fiamma al minimo, cuocete per 2 ore circa o finché pungendo con una forchetta il manzo non lo sentiate tenerissimo.

Quando la carne sarà ben cotta, toglietela dal fuoco e aggiungete il burro rimasto e, aggiustate di sale e pepe se serve, lasciatelo intiepidire.

Imburrate e infarinate una teglia di 24/26 cm di diametro.

Prendete la pasta sfoglia, che avrete preparato precedentemente, tagliatene metà e col mattarello stendetela formando un disco abbastanza grande da coprire anche i lati della teglia.

Versate lo spezzatino tenendo a parte almeno la metà del sugo.

Con la pasta sfoglia rimasta, aiutandovi sempre col mattarello, preparate un altro disco con il quale andrete a chiudere la torta sigillando bene i bordi.

Se lo desiderate potete spennellare la superficie con del tuorlo o con del latte.

Infornate nel forno ventilato preriscaldato a 200° per circa 20/ 25 minuti.

Una volta cotta la torta, lasciatela riposare per 5 minuti circa, poi servite le fette di questa delizia accompagnandole con un contorno di piselli al burro e patate schiacciate in modo da ottenere un purè piuttosto grossolano e cospargete il tutto col sugo che avevate precedentemente tenuto da parte.

Gustate questo piatto tradizionale con una buona Old Ale oppure con una classica Strong Ale.

Steak & Ale Pie

Ingredienti per 4 persone

  • 500g di spezzatino misto di manzo
  • 1 bottiglia da 750 cl di Pale Ale
  • 3 carote
  • 1 porro
  • 1 spicchio d’aglio
  • Burro
  • Farina 00
  • Sale e pepe nero a piacere

Preparazione

Tagliate il porro e la carota a rondelle sottili.

In un tegame a sponde alte mettete il burro e fatelo imbiondire, quindi aggiungete la verdura e lasciatela rosolare dolcemente, quindi unite lo spicchio d’aglio, finemente tritato e poi i cubetti di carne.

Quando la carne sarà ben rosolata, salate e pepate e versate tutta la birra che dovrà ricoprire l’intingolo.

Come riprenderà il bollore, abbassate la fiamma al minimo e coprite con un coperchio.

Mettete sul fuoco un piccolo tegamino e quando sarà caldo versate 2 cucchiai di farina 00 setacciata, girate in continuazione finché la farina appaia di un color miele, quindi aggiungetela al vostro spezzatino mescolando tutto per bene.

Questa operazione eviterà che la farina formi dei grumi.

Ora lasciate che la carne sobbollisca all’incirca per 3 ore.

Potreste essere tentati di usare la pasta sfoglia già pronta, ma per questa torta occorre aggiungere della birra perciò vi riporto la ricetta originale.

A fine cottura il sugo si sarà ben addensano, togliete lo spezzatino dal fuoco e mettetelo a intiepidire.

Ora prendete dal frigo la vostra pasta sfoglia e dividetela a metà.

Cominciate a stenderla col mattarello e quindi rivestite la vostra teglia per lasagne, che avrete imburrato e infarinato. Riempitela con la carne, badando di tenere almeno metà del sugo a parte.

Stendete anche la seconda parte di pasta sfoglia e con essa coperchiate la torta, chiudendo bene gli angoli, ritagliate eventuali avanzi coi quali potrete fare delle losanghe e guarnire la torta.

Se volete potete spennellare con tuorlo o con del latte.

Mettete in forno ventilato preriscaldato a 200° per 20/25 minuti quindi sfornate la steak & pie e lasciatela intiepidire.

Servitela accompagnata da champignon stufati o cipolline brasate e con l’immancabile purè inglese, irrorate tutto con la salsa e buon appetito.

Con questa torta l’accompagnamento non può essere altro che una buona Pale Ale.

Steak & Oyster Pie

Ingredienti per 4 persone

  • 100g di burro o 2/3 cucchiai di olio di colza
  • 500g di spezzatino misto di manzo
  • 1 carota grande
  • 3 cipolle medie
  • 6/12 ostriche fresche e sgusciate
  • 2 cucchiai di farina
  • 1l di birra stout
  • 1 cucchiaino di aceto balsamico
  • 2 foglie d’alloro
  • 2 rametti di timo
  • Sale e pepe nero a piacere

Preparazione

Preriscaldate il forno a 160° .

Nella casseruola di ghisa fate sciogliere il burro o scaldate l’olio di colza.

Quando il condimento è caldo aggiungete le verdure tritate grossolanamente e appassitele a fiamma media.

Infarinate la carne e rosolatela bene con le verdure, salate e pepate.

Versate la birra, l’aceto balsamico, aggiungete le erbe aromatiche, se la carne non fosse completamente coperta dalla birra potete aggiungerne altra.

Lasciate la pentola scoperta e portate a ebollizione, quindi chiudetela bene col suo coperchio e mettetela nel forno caldo in una posizione bassa cuocendo per 3/3,5 ore.

Controllate, ogni tanto, rimestando velocemente, se si asciugasse troppo il sugo aggiungete un po’ d’acqua.

Stendete la pasta sfoglia col mattarello formando dischi, alti 1cm circa e larghi un paio di cm in più del diametro.

Al termine della cottura della carne sfornate la pentola e alzate il forno a 180° .

Riempite con lo spezzatino dei recipienti di ceramica monoporzione e aggiungete, per ognuna, 1 o 2 ostriche, quindi copritele con i dischi di sfoglia facendo aderire bene i bordi, affinché sia tutto ermeticamente chiuso.

Se volete potete spennellare con tuorlo o con del latte.

Rimettete i recipienti nel forno e continuate la cottura per 30/35 minuti.

Servite la Steak&Oyster Pie accompagnandola con un contorno di piselli e carote lessati e poi ripassati nel burro.

Con questo piatto la birra Stout è d’obbligo, ma se volete stupire ancora di più i vostri commensali vi consiglierei di provare una Oyster Stout.

Vi sono piaciuti le nostre torte salate? Allora commentate con le foto dei vostri piatti e continuate a seguirci per altre ricette! Dammi una birra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »