Mont Saint-Michel: Una Collina che diventa Isola

Mont Saint-Michel: Una Collina che diventa Isola

La tradizionale storia di Mont Saint-Michel racconta che, nel 709, l’Arcangelo Michele sia apparso in sogno al Vescovo Auberto d’Avranches e gli ordinò di fondare un santuario dove il popolo potesse recarsi a pregare.

Siamo nel VIII secolo e il luogo, indicato nel sogno, era un grande scoglio che si eleva per un centinaio di metri e che poteva essere raggiunto a piedi solo nelle ore di bassa marea.

Nel resto del tempo, invece, veniva circondato dall’acqua tornando ad essere un isolotto.

Mont Saint-Michel è situato sulla costa settentrionale della Francia e si affaccia su una baia dell’Oceano Atlantico.

Malgrado le difficoltà della marea e il terreno impervio, il Vescovo costruì un’abbazia sulla sommità dell’isolotto.

Nacque così il santuario dedicato a San Michele Arcangelo, la cui gestione è passata più volte di mano per ragioni storiche.

La famosa Bassa Marea di Mont Saint-Michel

In tempi più recenti, fino alla fine del 1900, era un’abbazia benedettina, sostituita successivamente da una comunità religiosa di Gerusalemme.

Ogni anno l’isola di Mont Saint-Michel viene visitata da oltre 3 milioni di visitatori.

Il santuario e il piccolo antico paese circostante sono uno dei siti storici più conosciuti al mondo, il cui richiamo maggiore per i turisti è, indubbiamente, il grande spettacolo delle maree che hanno un’escursione di oltre 10 metri e avviene in tempi molto rapidi, a seconda delle stagioni.

Il paesaggio è in costane evoluzione.

Due volte al giorno il mare inverte il suo movimento passando dalla bassa marea all’alta: ogni 6 ore il movimento si inverte e ogni 12 ore completa il ciclo.

Quando la marea si ritira, lascia un’enorme distesa di sabbia bagnata e l’isola diventa una collina ancorata alla spiaggia.

La Birra a Mont Saint-Michel

Gli amanti della birra possono collegare un viaggio a Mont Saint-Michel con una tappa birraria molto interessante: la visita ad un piccolo birrificio: la Brasserie de la Baie, che si trova nel cuore della baia su cui si affaccia Mont Saint-Michel, a pochi minuti dall’isola.

In questo piccolo borgo, in un vecchio edificio in pietra, Christophe Lesénéchal produce le sue birre.

Originario di Pontorson, un piccolo paese della Normandia, Christophe ha lavorato molti anni nel settore della ristorazione e degli hotel.

Grande appassionato di birra, nei locali dove lavorava cercava sempre di inserire qualche specialità.

Fu così che Christophe, nella sua ricerca di birre da inserire nel menù, ebbe modo di visitare alcuni birrifici della Normandia.

Come spesso accade a chi ama la birra, ne restò coinvolto al punto da decidere di aprire un pub a Saint-Senier-sous-Avranche dove proporre le birre che lo appassionavano.

Era il 1996 ed in quegli anni, in Francia, le birre artigianali non erano molto conosciute.

Ma Christophe era ormai lanciato nella sua avventura di aprire un microbirrificio.

Per poter frequentare i corsi, organizzati dall’Istituto francese della Birra e del Malto, o IFBM, Christophe chiuse il pub e al termine degli studi, nel 2003 aprì la Brasserie de la Baie, nell’area di Mont Saint-Michel.

All’inizio lavoravo solo con i turisti, poi grazie al passaparola ho iniziato a vendere le mie birre nella zona – mi racconta Christophe – poi mi sono allargato, ma sempre nell’ambito della provincia”.

Le specialità della Brasserie de la Baie

  • Una bionda con aromi di pane fresco;
  • Un’ambrata con note di caramello e biscotto;
  • Una bruna con aromi di torrefatto, che va dal caffè al cioccolato, con un tocco di Idromele;

Nel mio birrificio produco una piccola gamma di specialità che portano tutte in etichetta il nome di Mont Saint-Michel, sono tutte prodotte ad alta fermentazione e non filtrate!” spiega Christophe.

Da alcuni anni sto brassando, con buon successo, una Blanche, una bionda stile Abbazia e una Fruit Beer alla Mela, grazie alla collaborazione con un mastro birraio belga.

Bisogna sapersi rinnovare, quando ho iniziato in tutta la Normandia c’erano solo 6 birrifici, oggi invece sono una settantina”.

mont saint-michel

La Brasserie de La Baie è aperta alle visite dalla metà di Marzo a metà Ottobre e potrete scoprire come si produce la birra artigianale e degustandola insieme al mastro birraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »