Oktoberfest 2021: i 6 birrifici di Monaco in “gara” con le loro birre.

Oktoberfest 2021: i 6 birrifici di Monaco in “gara” con le loro birre.

Oktoberfest 2021. I mastri birrai dei 6 birrifici che ogni anno sono presenti al Wiesn hanno presentato la loro birra Oktoberfest in una degustazione che si è tenuta al Nockherberg, una grande terrazza che si affaccia sul fiume Isar, a Monaco.

Ma cosa rende la birra dell’Oktoberfest così speciale ?

Prima di tutto un rapporto sentimentale, storico, con un evento che coinvolge gli appassionati di birra di tutto il Mondo.

Oktoberfest 2021 i 6 birrifici in gara

Il Münchner Kindl (simbolo della città di Monaco) Viktoria Ostler e il General Manager della Paulaner Andreas Steinfatt fotografati sulla Terrazza del Nockherberg.

La birra che si beve all’Oktoberfest, nei padiglioni allestiti sulla storica Theresienwiese, viene prodotta esclusivamente da sei birrifici di Monaco appositamente per questo evento.

 È tradizione che i mastri birrai presentino ogni anno le loro creature birrarie alla cerimonia di degustazione, in anteprima ufficiale, della birra dell’Oktoberfest

Questa usanza è stata mantenuta anche quest’anno, malgrado l’Oktoberfest edizione 2021, purtroppo, non si svolgerà.

Il 16 settembre i gestori dei grandi padiglioni dell’Oktoberfest, i rappresentanti dei birrifici di monaco, un gruppo di esperti appassionati e le autorità cittadine, hanno potuto degustare per la prima volta la birra Oktoberfest sul Nockherberg.

Presenti alla serata i mastri birrai: Andreas Brunner della Augustiner, Rolf Dummert dell’Hofbräu, Rainer Kansy di Hacker-Pschorr, Bernd Kräußel di Löwenbräu, Christian Dahncke della Paulaner e Harald Stückle della Spaten.

L’incontro per la degustazione dà luogo a un’amichevole competizione sulla birra più buona.

Competizione dura, leale, ma data l’impostazione, non viene stilata una classifica, né presa molto sul serio.

Si tratta di una gara amichevole, il nome della birra vincitrice non perciò viene ufficializzato

Ci sono linee guida per produrre la birra dell’Oktoberfest, ma con la loro esperienza, i mastri birrai riescono a dare alle loro birre un gusto caratterizzato e inconfondibile.

Ogni mastro birraio utilizza la tiefenwasser (pozzi profondi) di Monaco, gli stessi ingredienti e le stesse antiche ricette, conformi alla legge sulla purezza del 1487.

Malgrado questa base comune, le sei birre dell’Oktoberfest di quest’anno hanno espresso le loro diversità di colori, aromi e carattere.

La birra del festival è generalmente considerata “corposa, gusto orientato al malto, leggermente luppolata e delicatamente amara”. 

Eppure ci sono sottili differenze grazie all’uso sapiente del luppolo e all’esperienza dei “domatori di lievito”.

I colori vanno dal giallo paglierino brillante dell’Augustiner, all’ambrato chiaro dell’Hacker-Pschorr, un significativo aroma di luppolo della Löwenbräu, note di caramello e miele dell’Hofbräu, il finale che invita a continuare bere della Paulaner, una sottile amarezza evanescente della Spaten

Queste le caratteristiche individuate in ogni birra degustata dagli appassionati intenditori che hanno avuto la possibilità e la fortuna di assaggiare in anteprima le birre ufficiali dell’Oktoberfest.

Degustare le birre dell’Oktoberfest anche se la manifestazione non avrà luogo quest’anno, è comunque un momento speciale. Prosit

Estratto dal sito Ufficiale Oktoberfest *foto Associazione dei Birrifici di Monaco

@Dammiunabirra

https://www.oktoberfest.de/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »