Birra: sulle meno forti accise più leggere.

Birra: sulle meno forti accise più leggere.

Le aliquote delle accise sono fissate a livello nazionale dagli Stati membri, in un quadro stabilito a livello europeo dalla direttiva UE 2020/1151 del Consiglio sull’armonizzazione delle strutture delle accise sull’alcole e sulle bevande alcoliche.

Gli Stati membri hanno inoltre la libertà di applicare un’aliquota ridotta (fino al 50% dell’aliquota normale) sulle accise per le birre il cui tenore di alcol è inferiore a un limite fissato a livello UE.

Questa soglia, fissata in precedenza al 2,8% abv, è stata portata al 3,5% abv.

La direttiva UE 2020/1151 del Consiglio disciplina anche le modalità di misurazione dei gradi di Plato.

I gradi Plato sono utilizzati in circa la metà degli Stati membri dell’UE come base per il calcolo delle aliquote di accisa applicate alla birra.

Contrariamente a una sentenza della Corte di giustizia dell’UE, la direttiva stabilisce che i gradi Plato devono essere calcolati sulla base degli ingredienti aggiunti prima e dopo la fermentazione.

Ciò si traduce in un’ingiustificata sovratassazione delle birre aromatizzate in metà degli Stati membri dell’UE.

birra sulle meno forti tasse più leggere

Le direttive UE in materia fiscale sono proposte dalla Commissione e adottate al l’unanimità dal Consiglio del l’Unione europea (che rappresenta gli Stati membri).

Estratto e foto da: Brew Up, pubblicazione biennale di Brewers of Europe

dammiunabirra.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »