Le Klosterbrauerei: le birre d’abbazia della Germania.

Le Klosterbrauerei: le birre d’abbazia della Germania.

Bere la birra nel monastero che la produce è un’esperienza indimenticabile per chi ama la birra.

I monasteri, kloster in tedesco, non sono luoghi dedicati esclusivamente alla vita spirituale, ma anche centri di ricerca e di conservazione di opere d’arte e di scrittura.

Oltre a queste attività di carattere spirituale e culturale, i monaci si sono sempre occupati di artigianato e di agricoltura e quasi sempre producevano in proprio alimenti e bevande derivanti dalle loro coltivazioni.

Parlando specificatamente di birra, i monaci hanno influito in modo sostanziale al miglioramento della qualità della produzione birraria.

Anche se nel corso della loro storia, i monasteri hanno dovuto interrompere più volte le loro attività, in particolare:

  • durante la Guerra dei Trent’anni;
  • nel periodo della Rivoluzione Francese;
  • all’inizio dell’800 con la legge di Secolarizzazione (Reichsdeputationshauptschluss) che in un sol colpo passò sotto il controllo dello stato qualche centinaio di monasteri.

Nonostante le molteplici traversie, i monasteri sono stati riacquistati, o in alcuni casi ricostruiti, e sono riusciti a recuperare parte del loro patrimonio culturale delle attività agricole e artigianali.

In Germania, dove la produzione della birra era diffusa in oltre 500 Klosterbrauerei (letteralmente birrerie del convento), soltanto meno di una decina sono ancora in attività e la producono internamente al loro monastero.

L’Andecheser Klosterbrauerei.

Appartiene ai Monaci Benedettini di San Bonifacio, situata sul Sacro Monte a Andechs, Baviera.

Luogo di pellegrinaggio con una vasta birreria con locanda, taverna e biergarten, dove i visitatori, se vogliono, possono portare il loro cibo e accompagnarlo con le ottime birre prodotte nel birrificio adiacente all’abbazia.

L’Ettaler Klosterbrauerei.

Sempre dei Monaci Benedettini, situata a Ettal, Baviera.

Luogo di pellegrinaggio con hotel e ristorante, dove è possibile degustare le birre e i liquori prodotti dal birrificio nell’area dell’abbazia.

Nella zona è anche possibile visitare dei caseifici che appartengono a una cooperativa promossa dal monastero.

Il Kreuzberg Klosterbrauerei.

Gestito da Monaci Francescani, situata a Bischofheim-Rhön, Franconia.

Meta turistico-religiosa, con albergo e ristorante, Klosterschänke, che offre cucina con specialità franconi e dove si possono degustare le birre vengono prodotte all’interno del monastero.

Il Klosterbrauerei Mallersdorf.

Gestito dalla Suore Povere Francescane della Sacra Famiglia, situato a Mallersdorf-Pfaffenberg, Baviera.

Il birrificio è noto agli appassionati di birra per la presenza di un mastro birrario d’eccezione, Suor Doris, che si occupa personalmente della produzione.

Le birre prodotte nel kloster oltre che sul luogo, possono essere bevute nei locali della zona, oltre che in qualche punto vendita della Baviera, poiché la produzione è limitata e Suor Doris impone il vuoto a rendere, quindi la restituzione delle bottiglie.

Questo, oltre alla sua qualità, rende la birra del monastero particolarmente preziosa e ricercata.

Il Klosterbrauerei Reutberg.

Si trova a Sachenkam, nell’Alta Baviera.

Meta obbligata per i turismo birrario, la visita al monastero si conclude con una tappa al Klosterbraueustueberl dove si possono degustare le specialità gastronomiche della zona e le sue birre.

Risale al 1677 l’inizio della produzione, quando le suore ottennero la licenza di produrre la birra all’interno del convento.

Successivamente, un paio di anni più tardi fu chiamato un frate laico francescano, soprannominato Fratello Brau, che rese famoso il convento per la sua birra, al punto che venne aperta una taverna molto frequentata dalla popolazione, attirando le ire dei locali e dei birrifici vicini che ne subivano la concorrenza.

La produzione della birra è attualmente affidata a una cooperativa, che da oltre cento anni mantiene viva la tradizione birraria del kloster di Mallersdorf.

Il Kloster Brauerei Scheyern.

Fondato dai Monaci Benedettini a Scheyn, Baviera

La Klosterbrauerei si trova all’interno del complesso nato nel 1119 per opera dei monaci, ma la prima documentazione ufficiale circa la produzione della birra risale al 1467 sotto l’Abate George Sperl ed ebbe un ulteriore sviluppo nel XV secolo.

Parlando di tempi più vicini a noi, nel 1960 il birrificio del convento inizia una collaborazione con la Hasen Brau di Augusta, inizialmente per l’imbottigliamento e successivamente, nel 1991, viene spostata l’intera produzione.

Nel 2004, dopo aver ristrutturato gli edifici della Kloster la produzione, nel 2006, viene riportata a Schey.

Le birre e le specialità gastronomiche della zona si possono degustare alla Klosterbräustüberl.

L’Ursberg Klosterbrähaus.

Fondato dai Monaci Premonstratensi è attualmente l’Abbazia Francescana della Congregazione di San Giuseppe e si trova nella piccola città di Ursberg, Baviera.

Nel grande complesso della Kloster trovano posto, oltre al birrificio, un hotel e un ristorante che dispone di un ampio biergarten.

Le birre del monastero sono quattro: Pils, Hell, Dunkel e Märzen.

Il Weltenburger Kloster.

Abbazia benedettina antichissima, le cui origini risalgono al 617, fondata secondo le regole di San Colombano da monaci erranti Irlandesi- Scozzesi.

Situata in Baviera, a Weltenburg, sulla riva meridionale del Danubio.

È una delle abbazie più visitate della Baviera e grazie alla sua posizione è meta, durante i mesi estivi, anche di gite in battello.

Organizzando per tempo la visita alla Weltenburg Kloster è possibile anche partecipare a numerose iniziative culturali e gastronomiche.

Nell’occasione potrete degustare le varie specialità del monastero.

Alcuni si affidano a birrifici esterni.

Oltre alle Klosterbrauerei che producono le loro birre all’interno del monastero vi sono una ventina di monasteri che hanno mantenuto il diritto di produrre birra con il loro nome in etichetta.

Le producono tramite birrifici esterni che utilizzano il nome della kloster con la quale hanno un forte legame di collaborazione, che assicura sia la qualità della birra, sia le forme di comunicazione che devono essere il linea con la tradizione e con l’immagine del monastero.

A differenza delle abbazie belghe, che producono generalmente birre corpose, ad alta fermentazione e di medio alta gradazione alcolica, le Klosterbrauerei, generalmente, producono una vasta gamma di birre tedesche, che spazia dalle Lager, alle Pils, alle Keller, alle Bock, alle Doppelbock, alle Weizen oltre alle specialità tradizionali come le Maybock e le Weihnachtsbier (Birre di Natale).

Come avrete potuto notare, leggendo le descrizioni delle varie Klosterbrauerei della Germania, si trovano tutte in Baviera e non troppo distanti fra loro.

Un tour delle Klosterbrauerei oltre a portarvi a visitare luoghi più interessanti e di grande storia della Baviera: monasteri barocchi, castelli da favola e non ultimo le specialità gastronomiche delle varie zone accompagnate da stupende birre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »